skip to Main Content

L’Accademia Italiana di Economia Aziendale: Un Percorso Lungo Oltre Due Secoli (1807-2023)

L’Accademia Italiana di Economia Aziendale è, per la sua storia, unica nel suo genere.
Con il 2023 sono trascorsi ben duecentodieci anni dalla sua formale costituzione, avvenuta nel 1813 sotto il nome di “Accademia dei Logismofili”, e, in questo lunghissimo periodo di tempo, essa ha dimostrato di sapersi adattare, rinnovare e, soprattutto, rendersi centrale e decisiva nel suo ambito di operatività.
Eppure, la maggior parte dell’attività svolta nel tempo del sodalizio è sconosciuta ai più, così come la sua storia che si dipana per oltre due secoli e in contesti che sono profondamente mutati.
AIDEA ha di fatto partecipato, non di rado come protagonista, al progresso della professione e delle discipline aziendali, partendo da quando – all’inizio dell’Ottocento – si parlava soltanto di arte e tecnica contabile e di pratica mercantile.
Per mettere in luce tutto ciò si è scelto di operare una periodizzazione, ovvero una suddivisione dell’intero spazio temporale di riferimento in periodi ben definiti e sostanzialmente omogenei.
Al riguardo sono stati individuati sei diversi periodi.
Il primo, che abbiamo definito “di impianto e di prima attività”, inizia dalla fase “artigianale” – la quale prende avvio nel 1807 grazie a in contri informali di cinque giovani ragionieri bolognesi che cominciarono a condividere informazioni sui propri lavori professionali e i propri studi – e giunge fino al 1828 dopo alcuni anni di stallo della vita associativa.
Il secondo periodo, che va dal 1828 all’annessione, avvenuta nel 1860, della città di Bologna al Regno di Sardegna, si caratterizza invece per la “rifondazione” dell’Accademia in quanto nel 1828 essa ha ottenuto per la prima volta il riconoscimento giuridico da parte dello Stato (lo Stato Pontificio), anche se in quegli anni l’esistenza del sodalizio è stata particolarmente travagliata in quanto ha subito diverse e lunghe interruzioni soprattutto a causa delle particolari vicende politiche di quel tempo.
Nel terzo periodo, che va dal 1860 al 1888, si assiste all’affermazione del sodalizio, il quale viene ad assumere rilevanza nazionale e si impone come Accademia di riferimento per i professionisti e gli studiosi di ragioneria.
Nel quarto periodo, che va dal 1888 allo scoppio della prima guerra mondiale, si registra una notevole crescita dell’Accademia, con un vero e proprio sviluppo a livello di operatività e anche di incidenza nel suo contesto di riferimento.
Il quinto periodo, che va dal 1915 al 1970, rappresenta una fase di vita particolarmente delicata, seppure non priva di importanza, in quanto alla piena maturità del sodalizio ha fatto da contraltare un progressivo declino dello stesso poiché, per vari motivi, la sua attività era andata via via perdendo vigore.
Il sesto periodo, che va dal 1970 e giunge sino a oggi, si contraddistingue invece per un netto rilancio dell’operatività dell’Accademia, grazie in particolare al fatto di essersi trasformata da sodalizio prevalentemente professionale in un sodalizio di stampo marcatamente – se non addirittura pressoché esclusivamente – accademico. Il mutamento di nome, in Accademia Italiana di Economia Aziendale, avvenuto nel 1980, segna formalmente questo processo e al tempo stesso orienta tutta l’attività successiva, la quale ha subito un notevole incremento sia quantitativo che qualitativo a servizio di tutti gli aziendalisti.
Per la ricostruzione del lungo percorso di vita dell’Accademia si è fatto ampio ricorso a fonti primarie, custodite prevalentemente presso la sede sociale. Ciò ha consentito di effettuare un affascinante quanto inatteso viaggio nel tempo attraverso la lettura di “carte” che molto spesso non erano mai uscite dall’interno del proprio faldone e quasi mai hanno varcato le porte dalla sede dell’AIDEA.
È motivo di grande soddisfazione poter condividere, in molti casi per la prima volta, con i soci e con tutti coloro che sono interessati alla storia del sodalizio, non solo i relativi contenuti, ma anche la rappresentazione dei documenti ritenuti più importanti tra gli innumerevoli (fra cui spiccano gli statuti, i regolamenti, i “discorsi” dei soci, gli studi e gli approfondimenti, le varie pubblicazioni, i verbali del Consiglio direttivo, i verbali dell’Assemblea dei soci, i verbali delle Commissioni istituite per fini specifici) presenti nell’archivio dell’Accademia.
Allo scopo di far meglio comprendere i diversi “periodi” e, al loro interno, il susseguirsi dei vari eventi che hanno caratterizzato la vita dell’Accademia, ogni capitolo prende avvio con la descrizione del contesto di riferimento in cui essa ha operato.
L’approfondimento della conoscenza della nostra Accademia e della sua attività non solo ci dà contezza delle nostre radici, ma – dandoci la possibilità di scoprire o riscoprire chi siamo e da dove veniamo – ci consente di acquisire maggiore consapevolezza della nostra storia e, elemento non trascurabile, della nostra condizione attuale.

Autori

Massimo Sargiacomo e Stefano Coronella

Casa Editrice: AIDEA
Anno di Pubblicazione: 2023
ISBN: 987-88-6659-109-2

L’Accademia Italiana di Economia Aziendale
Back To Top
×Close search
Cerca